Il territorio

Home
Contatti
Territorio
Interessi
Il mio paese
Raccolta foto
Pro Loco

IL SANTUARIO DEL MONTE ARGEGNA

Il Santuario della Madonna della Guardia sorge in cima al Monte Argegna, una delle località più belle e visitate della Garfagnana.

La sua posizione geografica, unica e suggestiva, conferisce al luogo quelle caratteristiche naturali che lo hanno reso, nel corso degli anni, una delle mete più ambite da parte di turisti di ogni provenienza.

Al santuario, costruito su di un ampio altopiano, si arriva sia dalla Lunigiana che dalla Garfagnana, attraverso il Passo dei Carpinelli.

Le sagome imponenti delle Alpi Apuane fanno da sfondo ad un paesaggio naturale e ad una veduta panoramica che spazia dai declivi del Serchio ai lidi del Golfo di La Spezia.

La storia del Monte Argegna si perde nei tempi più remoti: furono i Romani i primi a dare un’importanza particolare a questo luogo. Essi lo scelsero come "cursus publicus" in relazione alla Via Clodia che collegava la Val di Magra e la Lunigiana con la Lucchesia e la Garfagnana.

Nel XII secolo lungo questa direttrice fu fondato il celebre Hospitale di Tea, uno dei più grandi d’Europa, a parere di molti storiografi. Il complesso, che fungeva in seguito anche da monastero, viene citato per la prima volta in documenti del 1229 e nelle liste delle decime diocesane del XIII alle dipendenze della Pieve di San Lorenzo di Vinacciara.

Per maggiori informazioni sull'hospitale:  http://www.centroventurelli.org/martini/Storia.HTM

Nel corso del secolo successivo il Monte Argegna torna alla ribalta con la costruzione del Santuario della Madonna, ideato e portato a termine dal sacerdote Don Antonio Pierotti di Albiano.

La statua che attualmente si venera all’interno della chiesa, identica a quella del Santuario del Monte Figogna e proclamata nel 1901 "Guardia della Garfagnana e della Lunigiana", raffigura la Madonna apparsa al contadino Benedetto Pareto.

            

 

Nel 1982, sul monte, è stato costruito un monumento per i caduti di tutte le guerre: sono stati gli alpini, protagonisti di una realtà umana e storica profondamente radicata nelle nostre terre, a volerlo proprio in questa posizione, affinché la campana votiva invii i suoi rintocchi a tutta la valle nel segno di un messaggio di pace rivolto a tutti gli uomini.

Home | Contatti | Territorio | Interessi | Il mio paese | Raccolta foto | Pro Loco